12-04-2018

Il VanDrie Group guarda con interesse all'apertura del mercato cinese

A breve, dopo anni di trattative, la carne di vitello olandese potrà essere esportata in Cina. Prima dell'estate, le autorità olandesi e cinesi firmeranno un accordo in tal senso. Si tratta di un risultato importante, ottenuto la settimana scorsa dal ministro presidente Rutte e dal ministro Schouten (Politiche Agricole, Alimentarì, Forestali) durante la loro missione commerciale in Cina. L'esportazione, tuttavia dipende da controlli e audit che devono ancora avere luogo. Si prevede che questi si concludano nell'autunno di quest'anno.


Il VanDrie Group guarda con grende interesse alla nuova apertura. L'ambasciata olandese in Cina, il Mipaaf olandese (LNV), l'Autorità Olandese per la Sicurezza Alimentare (NVWA) e l'Organizzazione Centrale per il Settore della Carne (COV) hanno investito moltissimo, in termini di energie, nel raggiungimento di questo risultato. "La nostra azienda lavora da anni all'apertura del mercato cinese. Siamo molto grati dell'impegno comune che è stato profuso; significa molto per noi e per tutto il settore olandese della carne di vitello”, spiega Henny Swinkels (Direttore Affari Societari del VanDrie Group). 

Con l'apertura del mercato, il VanDrie Group si aspetta una maggiore valorizzazione dei prodotti a base di carne di vitello. Swinkels: "Il commercio con la Cina è interessante sia per i sottoprodotti della macellazione, sia per i prodotti principali a base di carne di vitello. Questo accordo ci permette, in prima istanza, di partire con l'esporazione della sola carne senza osso. Si tratta comunque di un inizio." 

Il mercato cinese vede da anni una crescita netta del consumo di carne, grazie ad un forte aumento della prosperità. Il consumatore cinese cerca prodotti che soddisfino a severi requisiti di sicurezza alimentare. La carne di vitello olandese ed i sottoprodotti soddisfano a detti requisiti. La carne di vitello risponde perfettamente ai gusti e desideri del consumatore cinese", afferma Henny Swinkels. 



  • This site uses cookies
  • Hide this notification